Una terra ricca di storia, cultura e sapori a due passi da Bergamo

Le Terre del Vescovado

Chiesa di San Giovanni

Edificata in una posizione ottimale all’incrocio delle vie per Gavarno, Nembro, Cenate e Scanzo, la chiesa ha una posizione dominante. Costruita su progetto di Elia Fornoni, fu un momento di gioia per tutta la comunità, che partecipò alle spese del progetto. In un solo anno la chiesa venne finita e consacrata alla vigilia del primo conflitto mondiale il 27 maggio 1914 dal vescovo di Bergamo Radini Tedeschi; fu dedicata a S.Giovanni Battista. L’unica navata, interessata da cappelle votive (Cappella del Sacro Cuore, Cappella di Lourdes), termina con la gradinata che porta al presbiterio di forma esagonale. Si osserva la pala d’altare, proveniente dall’antica chiesa, che raffigura S. Giovanni Battista. Il dipinto è firmato da Jacobus Aduljus, datato 1717. Sul lato destro vi è la cappella dedicata alla Sacra Famiglia, sopra il cui altare è posta una tela del 1600 realizzata da Carlo Ceresa. A lato dell’altare è posta una tela di Pier Martini raffigurante i Santi.

Orari: Visite a cura del gruppo accompagnatori locali di Scanzorosciate, tutto l'anno.
Parcheggio
Accesso a disabili
  Contatti
Referente: Visite a cura del gruppo accompagnatori locali di Scanzorosciate
Indirzzo: Via Collina Alta
Sito web: www.stradamoscatodiscanzo.it
Email:

Altri luoghinello stesso Comune

Gli itinerariper Chiesa di San Giovanni

Itinerari enogastronomici

Itinerario Valgavarno

È un Itinerario storico-artistico, paesaggistico ed enogastronomico. Questo itinerario inizia con la visita alla Chiesa di San Giovanni nei Boschi della frazione di Tribulina dal cui sagrato è possibile avere una vista a 180° su tutto il territorio del Comune di Scanzorosciate e vedere l’ antica chiesa di San Giovanni , ormai in rovina. Partendo dalla Chiesa si percorre via Collina Alta dove si incontra la Baita , casa natià dei pittori fratelli Epis, proseguendo si incontra la “ dimora Il Castelletto ” ( Azienda Agricola Il Castelletto ). Spostandosi poi nella via Cerri si incontrano alcune aziende vitivinicole, tra cui il “ polo agricolo Cerri “( Azienda Agricola Cerri ). Da qui potrete prolungare la camminata immersi nella Vallata della Serredesca, incontrerete il borgo ‘Donecco’ e potrete tornare alla Chiesa salendo da via Maffioli. Terminato l’itinerario, ci si può poi spostere a piedi o in auto alla frazione di Gavarno Vescovado, dove si può visitare la Chiesa della SS. Trinità , chiesetta di piccole dimensioni ma ricca di opere d’arte. All’esterno della Chiesa nella piazza castello troviamo Il ‘ Castello del Vescovado ‘, antica dimora Vescovile.