Una terra ricca di storia, cultura e sapori a due passi da Bergamo

Le Terre del Vescovado

Resti di Fornace Romana

Nel 1965, durante i lavori di aratura nella proprietà di un vivaio situata in località Casale, affiorarono sulla sponda destra del torrente Zerra numerosi frammenti di laterizi, scarti di lavorazione ferrosi e reperti lapidei. Dopo vari sopralluoghi i resti sono stati ritenuti appartenenti a una probabile fornace romana di laterizi databile al I secolo d.C. I frammenti grandi e piccoli appartengono a tegole, piane e curve, e a mattoni di notevole spessore, a settore circolare per colonne o con doppia scanalatura. Sono stati anche rinvenuti in superficie una pietra di macina in serizzo a grossa grana, masse informi di laterizi con tracce di fusione vetrose o porose e scarti di produzione, indizi significativi per l’identificazione della fornace. Sotto il coltivo, inoltre, è stato rilevato un deposito argilloso, su cui si impostavano le strutture murarie: dai banchi d’argilla si estraeva la materia prima e le acque del torrente servivano per le vasche di decantazione della terra, depurata dagli inclusi più grossolani.

Parcheggio
  Contatti
Indirzzo: Torre de' Roveri

Altri luoghinello stesso Comune