Una terra ricca di storia, cultura e sapori a due passi da Bergamo

Le Terre del Vescovado

Palazzo Steiner Frizzoni

A Gorle esisteva un grandioso palazzo con ampio parco, abitato per l’ultima dalla famiglie Steiner-Frizzoni.Come la maggior parte delle terre della zona, era di proprietà ecclesiastica e veniva abitato dai vescovi di Bergamo come dimora estiva. Per ultimo vi soggiornò il vescovo Ragazzoni, prima che facesse costruire una nuova casa di villeggiatura (l’attuale Villa Zavaritt, sempre a Gorle).


Verso la metà del 1500 questo palazzo fu venduto ai Conti Grumelli e da questi ai Conti Calepino.
Nel 1628 fu acquistato dai Nobili Marchesi Terzi, i quali lo vendettero nel 1887 alle famiglie Steiner-Frizzoni, che lo tennero in proprietà fino al 1964.
Infine lo acquistò il signor Barzanò, per poi venderlo all’impresa edile Noris, che lo demolì. Ripercorrendo la storia documentata da antiche carte ritrovate, sul finire del sec. XVI il palazzo sembra sia stato demolito e nuovamente ricostruito dai Conti Calepino.


Nella sala principale, sempre al piano terra, si conservava ancora intatto lo stemma della famiglia dei marchesi Terzi, con delle pregevoli pitture, raffigurante le quattro stagioni, pare di scuola veneziana. In un angolo della sala esisteva l’antico oratorio, con l’immagine della Madonna e del Bambino Gesù, usato, forse un tempo, per le sacre funzioni religiose.



  Contatti
Indirzzo: Via Cesare Battisti, Gorle, BG, Italia

Altri luoghinello stesso Comune