Una terra ricca di storia, cultura e sapori a due passi da Bergamo

Le Terre del Vescovado

Il Castelletto

Antica fortificazione del XIV secolo della famiglia Ginami la quale, nonostante avesse solo feudi nella Valle Brembana, la mantenne quale punto di forza ed osservazione. La loro fede di convinti Ghibellini aveva spinto i Visconti a donare loro questo punto strategico. Nel XVII secolo iniziò la trasformazione da fortificazione in villa, voluta dai nuovi proprietari, i nobili Gelmini, già signori di Gromo in Valle Seriana. Rimase di loro proprietà fino alla metà degli anni ’40, quando passò a G. Pandocchi e successivamente all’attuale proprietà, la famiglia Lussana. La posizione in cima ad un’altura regala panorami indescrivibili che rimangono nella memoria dei fortunati visitatori, rendendo speciale questa località. La leggenda racconta che Alarico, Re dei Visigoti, fece del colle il suo quartier generale, dal quale dirigeva l’assedio su Bergamo. Oggi Il Castelletto è sede di un’azienda agricola che produce olio d’oliva ed ospita uno dei pochissimi frantoi della provincia di Bergamo.

Orari: Tutto l’anno, per gruppi numerosi solo nel periodo estivo
Parcheggio
  Contatti
Referente: Famiglia Lussana
Indirzzo: Via Collina Alta 58 A/B
Telefono: 0354599270
Sito web: www.ilcastellettoagricola.com
Email:
Pagina FB:

Altri luoghinello stesso Comune

Gli itinerariper Il Castelletto

Trekking e passeggiate

Itinerario Valgavarno

È un Itinerario storico-artistico, paesaggistico ed enogastronomico. Questo itinerario inizia con la visita alla Chiesa di San Giovanni nei Boschi della frazione di Tribulina dal cui sagrato è possibile avere una vista a 180° su tutto il territorio del Comune di Scanzorosciate e vedere l’ antica chiesa di San Giovanni , ormai in rovina. Partendo dalla Chiesa si percorre via Collina Alta dove si incontra la Baita , casa natià dei pittori fratelli Epis, proseguendo si incontra la “ dimora Il Castelletto ” ( Azienda Agricola Il Castelletto ). Spostandosi poi nella via Cerri si incontrano alcune aziende vitivinicole, tra cui il “ polo agricolo Cerri “( Azienda Agricola Cerri ). Da qui potrete prolungare la camminata immersi nella Vallata della Serredesca, incontrerete il borgo ‘Donecco’ e potrete tornare alla Chiesa salendo da via Maffioli. Terminato l’itinerario, ci si può poi spostere a piedi o in auto alla frazione di Gavarno Vescovado, dove si può visitare la Chiesa della SS. Trinità , chiesetta di piccole dimensioni ma ricca di opere d’arte. All’esterno della Chiesa nella piazza castello troviamo Il ‘ Castello del Vescovado ‘, antica dimora Vescovile.