Una terra ricca di storia, cultura e sapori a due passi da Bergamo

Le Terre del Vescovado

Torre degli Zoppi e Rasetto

In origine, la Torre degli Zoppi era una struttura difensiva che apparteneva al complesso fortificato denominato “Rasetto”, di proprietà della nobile famiglia bergamasca degli Zoppi.
Il nome "Rasetto" deriva dalla parola “ricetto”, che indicava un luogo di accoglienza e rifugio. Il Rasetto infatti serviva proprio per accogliere la popolazione locale, in buona parte contadina, nei momenti di attacco dall’esterno.
Si può ipotizzare che all’origine il Rasetto fosse un luogo difeso da palizzate in legno e da un fossato. A partire dal XIII secolo iniziarono i lavori di costruzione del borgo e in quel processo il Rasetto fu rinforzato da mura in pietra e la torre andò a costituire un angolo difensivo all'interno di questa cinta muraria.
Nel corso dei secoli, il Rasetto e la Torre hanno cambiato la loro funzione e da strutture difensive si sono trasformate progressivamente in luoghi abitati dalla popolazione locale e così è stato fini agli anni Sessanta del Novecento.
Oggi il cortile del Rasetto è osservabile da via Rasetto, da cui si può anche osservare uno scorcio molto suggestivo del Castello Camozzi Vertova.
La torre è visibile solo in esterno e accessibile solo al piano terra, dove ha sede la birreria Einmass.
  Contatti
Indirzzo: Piazza della Liberta, Costa di Mezzate, BG, Italia

Altri luoghinello stesso Comune